Digital onboarding nel banking

Digital onboarding nel banking: errori da evitare e best practice

Nel contesto della progressiva digitalizzazione del sistema finanziario, il processo di digital onboarding nel banking è diventato un fattore differenziante tra le diverse aziende che operano in questo spazio. In un settore che corre molto veloce, trascinato da player agili e innovativi (fintech), l’ecosistema bancario deve fare la sua parte e garantire un percorso fluido, rapido e

chatbot utility

Chatbot utility: quanto si risparmia migliorando il servizio

Il concetto di Chatbot utility nasce come diretta conseguenza dell’efficace trasformazione digitale del settore energetico (E&U: Energy & Utility), che punta a raggiungere – e, per certi versi, l’ha già fatto – un ottimo livello di maturità digitale, favorito dall’ingresso sul mercato di nuovi player agili e innovativi. Concetti di tendenza come Smart Grid, che rappresenta un’infrastruttura bidirezionale

chatbot nel banking

Chatbot nel banking: cosa deve saper fare per essere un vantaggio

L’impiego di chatbot nel banking è una delle più grandi opportunità del settore finanziario. Lo suggerisce il senso comune, ma lo confermano palesemente le ricerche: secondo Juniper, per esempio, gli operatori dell’ecosistema finanziario realizzeranno risparmi per 7,3 miliardi di dollari entro il 2023, partendo dai “soli” 209 milioni del 2019. In termini di tempo risparmiato, ciò si traduce in 862

Customer digital experience

Customer Digital Experience: cos’è e strategie per migliorarla

Nel mondo iperconnesso di oggi, ottimizzare la Customer Digital Experience deve essere prioritario per ogni organizzazione. Oggi, infatti, il successo commerciale dipende sì dalla qualità dell’offerta, ma è sempre più importante l’esperienza che l’azienda è in grado di far vivere al proprio cliente durante l’intero percorso di relazione con il brand, che nel 2021 si snoda attraverso un’infinità di punti di contatto e di sequenze di interazioni che compongono customer journey del tutto imprevedibili.   Assecondare nel migliore dei modi l’experience del cliente, che oggi

conversational commerce

Conversational Commerce: cos’è e come utilizzarlo per vendere

Lo chiamano Conversational Commerce, ma esiste da sempre. È un’attività, anche se qualcuno parla addirittura di un’arte: significa interagire con i propri clienti, ascoltarli, comprenderne le esigenze, i bisogni e le necessità, così da costruire un legame genuino che possa indirizzare le decisioni di marketing. Le conversazioni sono sempre state fondamentali nel business: da un rapporto diretto col cliente in

voicebot

Voicebot: cosa sono e come si realizzano nella pratica

Il termine “voicebot” unisce il concetto di “voce” a quello di “robot”. Non parliamo di robot come siamo abituati a conoscerli, ovvero di macchine che collaborano con l’uomo o lo sostituiscono nel lavoro in fabbrica, né tanto meno di quelli di forma umana, bensì di sofisticati software. Di umano i voicebot hanno però la capacità di comprendere il parlato e di rispondere con cognizione alle domande poste o di porre essi stessi delle domande.  Secondo alcune statistiche basate sui feedback lasciati dai clienti, l’adozione di una soluzione di voicebot comporta notevoli benefici